L’uomo dei tetti

12,00

I libri da parati sono albi illustrati e poster d’autore insieme, stampati su un foglio tipografico 70×100 cm. Dispiegando le pagine si segue la storia fino a scoprire l’ultima tavola: un poster da incorniciare e appendere a parete

Ma soprattutto aveva scelto di vivere lassù, 
in mezzo alle tegole e ai comignoli,
perché da lì si vedeva il cielo.
Sempre.

Un uomo deluso e ferito dalla vita, che da anni ha scelto di vivere sui tetti delle case, lontano da tutto e da tutti; per non soffrire mai più, sfidando il freddo, il caldo, le intemperie, la solitudine. Ed è proprio quest’ultima a tormentarlo, e a costringerlo a vagare senza sosta da un tetto all’altro. Finché un giorno di gelo e di neve trova riparo sul balcone di una casetta dal tetto rosso: un luogo che, a poco a poco, nel suo lungo vagabondare, diventerà un punto di approdo, di calore, di certezza… d’amore.
Attraverso il suo malinconico eremita dei cieli Nerina Fiumanò racconta l’alienazione, la paura dell’altro che attraversa il tempo, in questa favola moderna dalle tinte delicate e oniriche, magnificamente restituite, tra le nuvole e i comignoli, dagli acquerelli di Angelo Ruta.

2 disponibili (ordinabile)

Scritto da: Nerina Fiumanò

Illustrato da: Angelo Ruta

ISBN: 978889993128

Casa editrice: Verbavolant

Pagine: Unica

Formato: Libro da parati

I libri da parati sono albi illustrati e poster d’autore insieme, stampati su un foglio tipografico 70×100 cm. Dispiegando le pagine si segue la storia fino a scoprire l’ultima tavola: un poster da incorniciare e appendere a parete

Ma soprattutto aveva scelto di vivere lassù, 
in mezzo alle tegole e ai comignoli,
perché da lì si vedeva il cielo.
Sempre.

Un uomo deluso e ferito dalla vita, che da anni ha scelto di vivere sui tetti delle case, lontano da tutto e da tutti; per non soffrire mai più, sfidando il freddo, il caldo, le intemperie, la solitudine. Ed è proprio quest’ultima a tormentarlo, e a costringerlo a vagare senza sosta da un tetto all’altro. Finché un giorno di gelo e di neve trova riparo sul balcone di una casetta dal tetto rosso: un luogo che, a poco a poco, nel suo lungo vagabondare, diventerà un punto di approdo, di calore, di certezza… d’amore.
Attraverso il suo malinconico eremita dei cieli Nerina Fiumanò racconta l’alienazione, la paura dell’altro che attraversa il tempo, in questa favola moderna dalle tinte delicate e oniriche, magnificamente restituite, tra le nuvole e i comignoli, dagli acquerelli di Angelo Ruta.

Informazioni aggiuntive

Edizioni

Ti potrebbe interessare…