Una canzone

16,00

Un dialogo tra una nonna a cui il morbo di Alzheimer ha divorato i ricordi e una nipote che, con delicatezza, la prende per mano e l’accompagna in un passato fatto di musica, oggetti quotidiani e affetti famigliari.

«Nonna, mi canti una canzone?»
Una semplice e affettuosa richiesta di una nipote alla nonna: ecco come inizia questo albo illustrato.

Ma cosa succede se i ricordi sfumano e si fanno velati?
In un incalzare di sollecitazioni, la nipote cerca di riportare alla memoria tutti i bei momenti che sono stati accompagnati da quella musica, che diventa così uno strumento per avvicinare, per creare contatto, per rievocare immagini e altre sensazioni dimenticate. Un modo per trasmettere i ricordi e creare un ponte fra le generazioni.
Con grazia e dolcezza, autrice e illustratrice accompagnano i piccoli lettori in una storia dove la malattia può essere avvicinata e conosciuta e dove, nonostante le difficoltà e il dolore, è possibile pensare a un dialogo fatto di presente e di amore.

1 disponibili

Scritto da: Elisa Vincenzi

Illustrato da: Ilaria Braiotta

ISBN: 979128010410

Casa editrice: Uovonero

Pagine: 32

Formato: Albo con copertina cartonata

COD: 979128010410 Categorie: , Tag: , , , ,

Un dialogo tra una nonna a cui il morbo di Alzheimer ha divorato i ricordi e una nipote che, con delicatezza, la prende per mano e l’accompagna in un passato fatto di musica, oggetti quotidiani e affetti famigliari.

«Nonna, mi canti una canzone?»
Una semplice e affettuosa richiesta di una nipote alla nonna: ecco come inizia questo albo illustrato.

Ma cosa succede se i ricordi sfumano e si fanno velati?
In un incalzare di sollecitazioni, la nipote cerca di riportare alla memoria tutti i bei momenti che sono stati accompagnati da quella musica, che diventa così uno strumento per avvicinare, per creare contatto, per rievocare immagini e altre sensazioni dimenticate. Un modo per trasmettere i ricordi e creare un ponte fra le generazioni.
Con grazia e dolcezza, autrice e illustratrice accompagnano i piccoli lettori in una storia dove la malattia può essere avvicinata e conosciuta e dove, nonostante le difficoltà e il dolore, è possibile pensare a un dialogo fatto di presente e di amore.

Ti potrebbe interessare…